News

Povertà, fasce deboli e diritti negati 19-10-2015

Lo scorso 19 ottobre presso la sala A del Consiglio Regionale si è tenuto l'incontro dibattito organizzato dall'Associazione Giovani Socialisti dal titolo: Povertà, fasce deboli e diritti negati. Al tavolo della presidenza, oltre al Dott Leccese Archimede, vi erano il Presidente della quarta Commissione, Luigi Bradascio,  Il Consigliere Michele Napoli, Il Presidente Marcelllo Pittella, e l'Assessore Flavia Franconi.La relazione del Presidente Carlone ha avuto per argomento: I Diritti "Negati"

L'argomento trattato, ha messo in evidenza la latitanza delle Istituzioni proprio su quelle recenti leggi approvate dall'Ente Regionale che con tanta fatica la nostra Associazione si è impegnata a far approvare. Trattasi della legge n 31-2014 sulla Odontoiatria che arreca tanti disagi alle famiglie che per le cure dentarie dei loro ragazzi disabili sono costretti a recarsi anche fuori Regione e della legge n. 38-2014 che istituisce l'Osservatorio della disabilità. Diritti negati hanno interessato le varie fasi della vita, dalla nascita senza la minima assistenza quando negli anni 60' non esistevano le professionalità e gli strumenti di oggi, all'età pensionabile quando maggiori sono i bisogni delle persone disabili. In queste oggettive difficoltà scorre la vita di tutti i giorni con l'Associazione che aiuta le stesse famiglie con progetti mirati per i servizi alla persona.La sollecitazione del Presidente Carlone rivolta alle  Istituzioni, ha riguardato nello specifico una più attenta analisi delle condizioni delle fasce deboli della popolazione perchè il benessere di una comunità si misura dalle attenzione che le Istituzioni pongono a riguardo.

 

Gita Socio-Culturale del 6 Settembre 2015

Come da programma, la nostra Associazione ha realizzato la gita Sociale e Culturale ad Acerenza il 6 Settembre. La realizzazione della stessa è stata possibile anche per la collaborazione della Pro-Loco Acheruntina che ha messo a nostra disposizione i volontari che ci hanno accompagnato con grande professionalità alla scoperta dei siti più interessanti della città. Abbiamo cominciato con la visita al Museo Diocesano. Il sito, di antica costruzione, è stato completamente ristrutturato anche con l'abbattimento delle barriere architettoniche. Così, anche i nostri ragazzi in carrozzella hanno potuto apprezzare quanto esposto nei due piani dell'edificio.In apposite teche abbiamo ammirato,le coppe, i vasi in ceramica , gli arredi  funerari  e tanti altri reperti rinvenuti nei siti archeologici degli antichi popoli di Acerenza. Nella sala Convegni del sito, abbiamo assistito ad un filmato che ha percorso la storia millenaria della città e della maestosa Cattedrale. Molto interesse hanno suscitato le reliquie dei Santi provenienti dalle chiese che dipendono dal Vescovado di Acerenza e dei Paramenti Sacri appartenuti ai Vescovi succedutisi nei secoli. Sono stati oggetto di interesse anche le bacheche con dedicati agli stessi Vescovi con lo stemma di loro appartenenza.

La visita alla Cattedrale è stata particolarmente commovente specie quella della cappella dedicata a S. Canio, patrono di Acerenza anche per il prodigioso evento di traslazione del suo bastone avvenuto recentemente. Interessante anche le strutture dell'edificio e il presunto sito della sepoltura di S. Canio. Non è mancata la passeggiata nel centro storico che ha messo in evidenza anche le opere di abbellimento cittadino con le ristrutturazioni dopo il terremoto del 1980. E' seguito il pranzo Sociale presso l'Agriturismo La Loggia Del Monaco con il taglio della torta Sociale. Una giornata di spensieratezza e di aggregazione tra Associati che giornalmente dedicano il loro impegno alla salute dei propri cari. Si ringraziano la Pro.Loco, i responsabili e le guide del Museo Diocesano, don Pio Cella, parroco della Cattedrale, i volontari che ci hanno dato la collaborazione necessaria allo spostamento dei ragazzi, il ristoratore dell'agriturismo  e i partecipanti che non ci hanno fatto mancare il loro affetto. Grazie a tutti.

 

MAGGIO POTENTINO 2015

Nel programma del Maggio Potentino, in concomitanza della festa del S. Patrono della città, S. Gerardo del 30 Maggio,, il Sindaco DeLuca ha proposto alle Associazioni di Volontariato un patto di collaborazione per animare le imminenti festività anche con manifestazioni da tenersi in piazza Mario Pagano polmone del centro storico della città.La nostra Associazione il giorno 27 Maggio, ha aderito alla iniziativa con l'AIAS di Potenza dove i nostri ragazzi frequentano la struttura per le terapie di cui necessitano. Nonostante la rigidità atmosferica, l'affluenza è stata soddisfacente. Lo spettacolo dei pupi organizzato per l'occasione ha riscosso l'entusiasmo degli spettatori piccoli così come dei grandi. Per l'occasione i nostri volontari hanno distribuito mazzetti di ginestra fioriti, (simbolo dell'Associazione è la ginestra). I piccoli ospiti della manifestazione, hanno trapiantato in cubi di cartone riciclato, da noi confezionati, delle piantine offerte dall'Associazione Potentialmente che ha provveduto a farne omaggio a tutti i presenti.La tarantella finale che è seguita allo spettacolo dei pupi, ha visto il coinvolgimento di, ragazzi,ospiti e spettatori.

Una manifestazione  che ha allietato la comunità Potentina realizzata con passione a favore anche delle persone che soffrono.

 

Convegno "Mai più soli" del 22 Aprile 2015

Il convegno annuale dell'Associazione si è tenuto nella sala Inguscio della Regione Basilicata il 22 Aprile u.s.

La nostra adesione alla consulta del Garante per l'Infanzia , Prof. Vincenzo Giuliano, realizzata in un incontro Istituzionale,ci ha permesso di organizzare l'evento in collaborazione anche di altri organismi di Volontariato.

Al  tavolo della Presidenza, i lavori sono stati condotti dal dott. Trufelli ,emerito giornalista Lucano, con una introduzione al tema dell'incontro e con il coinvolgimento delle numerose famiglie delle Associazioni .Oltre al  Prof. Giuliano, erano presenti il dott. Salata che opera nel nosocomio Potentino S. Carlo  in collaborazione con il Bambin Gesù di Roma nel campo delle malattie rare e della pediatria. Il dott. Esposito dell'ATER di Potenza ha sottolineato l'importanza del lavoro che svolgono le organizzazioni del Volontariato che con le loro azioni danno sollievo alle famiglie in difficoltà. La citazione della nostra Associazione al riguardo relativamente alla costruzione di una casa domotica nel programma dei cento alloggi di Bucaletto, ha riguardato proprio l'argomento trattato nella relazione fatta dal Presidente del Dopo Di Noi, Vincenzo Carlone: Una casa dignitosa con il supporto tecnologico da noi richiesto, ha relazionato Carlone , che dia la possibilità alle persone disabili di vivere in comunità nel contesto urbano.La relazione tenuta dal Presidente Rosa in rappresentanza dell'Associazione Sclerosi Tuberosa, ha messo in evidenza la necessità di aiutare i ricercatori per trovare soluzioni mediche alle malattie rare in larga diffusione in questi ultimi tempi. A tal proposito sono seguiti gli interventi delle famiglie che hanno rappresentato le difficoltà per le cure da praticare ai loro cari ed i viaggi della speranza che di continuo debbono fare per alleviare lo stato della loro sofferenza.

 

Audizione Assessorato Politiche Sociali Regionale

Giornata positiva a seguito della convocazione del'Assessorato alle Politiche Sociali della Regione richiesta dalla nostra Associazione . Ho consegnato al dott. Antonio Lovaglio il documento ufficiale dei problemi che ci toccano più da vicino: Una sollecitazione per attivare a breve la legge Regionale per le cure dentarie, per i ricoveri programmati per quei soggetti non collaborativi e per gli esami diagnostici in dayHospital. Particolare attenzione anche per la proposta di legge sull'Osservatorio della disabilità e per i trasporti nonchè lo snellimento delle procedure burocratiche per l'assegnazione dei presidi alle persone disabili. Per l'esonero dei medicinali salva-vita e dei problemi per la cura delle malattie rare ed elargizioni per l'assegno di cura, ha relazionato Alba Montagnuolo . Presente all'incontro l'Assessore ai Servizi Sociali Comunali Nicola Stigliani e il Direttore Generale Donato Pafundi. 
Toccante testimonianza della sig.ra Labriola Loredana che ha messo in evidenza le gravi carenze dei preposti alla assegnazione dei presidi di cui ha necessità il suo ragazzo disabile. Attendiamo fiduciosi riscontri positivi

 
Altri articoli...

csv

Area riservata



Condividi!

Share this post

gruppo facebook