News

Il programma 2021-2022 del CSV di Potenza presentato al terzo settore

Si  è tenuto presso il CSV di Via Sicilia in Potenza, l'incontro Territoriale sulla programmazione  per le attività  che lo stesso Ente vuole  realizzare per il periodo 2021-2022.

Gli elementi di discussione presentati, hanno riguardato diverse aree di consulenza  dalla Informazione al supporto tecnico-logistico; dalla ricerca all'utilizzo delle infrastrutture.

Dagli interventi degli ospiti una sollecitazione unanime ha riguardato la costituzione di un tavolo permanente con le Istituzioni del territorio per le criticità da risolvere in ambito sociale aggravate dalla pandemia in atto . Presenti le associazioni con collegamento in remoto ed in presenza.

 

Odontoiatria Speciale per i disabili , strutturato il servizio i A.O.R S. Carlo di Potenza

 

Prime visite, oggi, effettuate in AOR S. Carlo di Potenza a cura del dott. Mangone relative alla odontoiatria speciale che riguardano le persone disabili.
Dopo tre anni di impegno (2016-2019) svolto da noi per effettuare tale servizio in modo volontario con la collaborazione dell'associazione dei medici dentisti "La Potenza del sorriso"del dott. Genovese, al quale va tutta la nostra gratitudine, passiamo il testimone alla struttura pubblica ringraziando il Dg Spera e la Dirigente Bellettieri per la disponibilità dimostrataci.
E' questo uno degli obiettivi che enunciato nel nostro Statuto e che oggi è stato raggiunto. Il numero telefonico al quale può essere richiesta la prenotazione per una visita è lo 0971-613578

 

 

 

Legge Delega sulla disabilità

 

 

Approvato il Disegno di Legge Delega in materia di disabilità.
Notizia dell'ultima ora diramata anche dalla Ministra della disabilità Erika Stefani che fa giustizia alle tante richieste Istituzionali fatte anche attraverso le Associazioni del Terzo Settore.
Svolta importante per la normativa in fatto di disabilità per cui viene dato risalto alla volontà della persona disabile unica deputata a scegliere come e con chi vivere. Rimarcate le linee guida della legge 112 del "DOPO DI NOI" che da anni la nostra associazione ne sollecita la fruizione di servizi espressi nella stessa, con i fondi congelati dalla Regione Basilicata, in assenza di progetti che i servizi Sociali del nostro Comune non hanno presentato.
La quarta e la seconda Commissione Comunale sono state sollecitate ultimamente, con nostre audizioni, ad intervenire presso il Sindaco Guarente e l'Assessore Picerno affinchè si provveda a presentare progetti necessari per le persone disabili.

 

 

 

Audizione dell'Associazione in Quarta Commissione Regionale

 

Continuano le audizioni con le Istituzioni per tenere alta l'attenzione per risolvere quei problemi che andiamo illustrando da anni e che ancora non sono stati risolti nonostante le emanazioni di apposite leggi e provvedimenti :
Oggi, 14 Ottobre 2021 siamo stati auditi in Quarta Commissione Consiliare della Regione per rendere edotti il presidente Zullino ed i consiglieri componenti la commissione sui seguenti temi che riguardano: n.1) La salute orale dei ragazzi (odontoiatria speciale , legge Regionale 31-2014);
2) Il percorso diagnostico terapeutico per la loro cura così come previsto dalla DGR n. 880 - 2019;
3) la struttura denominata "Casa Domotica , ultimata dall'ATER di Potenza , presa in visione dai servizi sociali del Comune di Potenza dal 2019 ed ancora da acquisire.
Gli interventi dei consiglieri Bellettieri, Trerotola, Sileo e Perrino sono stati di condanna a questo ingiustificato stallo ed a questa latitanza delle Istituzioni per la attivazione di provvedimenti e di leggi già approvate e finanziate.
Abbiamo sollecitato per questi motivi le interrogazioni circostanziate di quanto esposto anche in Consiglio Regionale .
Mi piace
Commenta
Condividi

 

 

 

Sollecitazioni ai Servizi Sociali del Comune di Potenza

Oggi, mercoledì 6 ottobre 2021 il Presidente Vincenzo Carlone  ha  avuto contatti con i Servizi Sociali del Comune di Potenza per rappresentare le lamentele di molti genitori associati che hanno visto ridursi le ore di assistenza domiciliare per i loro cari in modo drastico.

In alcuni casi, il servizio è stato azzerato adducendo il motivo della mancanza di fondi destinati per lo scopo anzidetto.

Il Presidente ha messo in evidenza che non è concepibile togliere una misura di così grande utilità a persone sole, anziane e vedove che non hanno possibilità di accudire i loro cari per H 24 .

La richiesta quindi di dare loro un supporto di almeno due ore a settimana per provvedere alla cura personale del disabile grave verificando tale possibilità con una ridistribuzione delle ore agli aventi diritto. Un mutuo aiuto che non dovrebbe incidere in modo grave in questi momenti di difficoltà dovuti anche alla pandemia ancora in atto del Covid 19.

Il Presidente ha ricordato l'impegno dell'Associazione per sopperire a momenti e situazioni similari con fondi propri attraverso progetti di aiuto alle famiglie in parte finanziati con fondi rinvenienti da oblazioni ricevuti da privati .   Attendiamo risposte in merito dall'assessore Picerno.

 

 

 

 

 

 

 
Altri articoli...

csv

Area riservata



Condividi!

Share this post

gruppo facebook