Sollecitazioni ai Servizi Sociali del Comune di Potenza

Oggi, mercoledì 6 ottobre 2021 il Presidente Vincenzo Carlone  ha  avuto contatti con i Servizi Sociali del Comune di Potenza per rappresentare le lamentele di molti genitori associati che hanno visto ridursi le ore di assistenza domiciliare per i loro cari in modo drastico.

In alcuni casi, il servizio è stato azzerato adducendo il motivo della mancanza di fondi destinati per lo scopo anzidetto.

Il Presidente ha messo in evidenza che non è concepibile togliere una misura di così grande utilità a persone sole, anziane e vedove che non hanno possibilità di accudire i loro cari per H 24 .

La richiesta quindi di dare loro un supporto di almeno due ore a settimana per provvedere alla cura personale del disabile grave verificando tale possibilità con una ridistribuzione delle ore agli aventi diritto. Un mutuo aiuto che non dovrebbe incidere in modo grave in questi momenti di difficoltà dovuti anche alla pandemia ancora in atto del Covid 19.

Il Presidente ha ricordato l'impegno dell'Associazione per sopperire a momenti e situazioni similari con fondi propri attraverso progetti di aiuto alle famiglie in parte finanziati con fondi rinvenienti da oblazioni ricevuti da privati .   Attendiamo risposte in merito dall'assessore Picerno.